Testi critici

L’ANIMA IN FIORE

Prof. Daniele Radini Tedeschi - Critico e storico dell'arte

Sempre più ricorrenti si fanno quelle teorie secondo le quali l’uomo debba vivere e morire, in un frattale e non in una architettura squadrata ovvero geometricamente solida. Vivere in un grattacielo condiziona infatti energicamente l’aura dell’individuo mentre ciò non avviene nel caso di un trullo, un tucul africano, una grotta. L’architettura, sin dai tempi di Bruno Taut, aveva compreso l’esigenza di costruire dimore e città rispondenti a precise forme estee, su tutte la forma della rosa e quindi del fiore. La struttura frattalica pertanto può facilitare la generazione di quel campo di beatitudine gettato sull’umanità a mo’ di onda di compressione, super onda per dirla con Dan Winter. Città come Praga infatti erano sorte su di una pianta frattale a forma di rosa, lo stesso per Pienza, e indietro sino a Stonehenge o Machu Picchu, per giungere così alle costruzioni sacre maya del Guatemala. La necessità di Andrea Prandi di incastonare la sua video art entro una cornice-schermo a forma...
Leggi tutto

ANDREA PRANDI E L’ARTE RIVELA FRAMMENTI DI INFINITO

PROF. GIAMMARCO PUNTELLI – Critico e storico dell'arte

Si è filosofi non solo scrivendo libri o tramandando oralmente i propri insegnamenti, lo si può essere anche e soprattutto nell’arte, rivolgendosi a un pubblico per il quale l’immagine è necessaria documentazione emozionale, per una comprensione diversa e più profonda. Ecco che l’arte cambia il proprio approccio e diventa veicolo per un pensiero diverso: l’osservare qualcosa che non abbiamo mai visto e magari da un’altra prospettiva. Per fare ciò occorre non solo un talento naturale ma anche l’accettazione non passiva di una sentenza all’operare creativo, narrativo, originale, con inediti teoremi da dimostrare e postulati da illusionisti, gli unici necessari per camminare sulle pietre, per nulla simmetriche e stabili, di una ricerca che ha come meta l’infinito senso del mistero fra ciò che non conosciamo e non possiamo conoscere, e ciò di cui vorremmo la percezione. Andrea Prandi è l’autore di una delle ricerche più difficili, convincenti e ben fatte che...
Leggi tutto

ANDREA PRANDI: IL NAVIGATORE DEL TEMPO

PROF. GIORGIO GRASSO – Critico e storico dell'arte

Osservando i lavori dell’artista viene naturale definirlo in questo modo, poiché Andrea, oltre ad essere dotato di fervida creatività e di un’innata capacità comunicativa, presenta e rappresenta nei suoi lavori un’inconsapevole conoscenza del passato e del futuro, quasi come se i secoli che separano la storia, diventassero, sotto le sue mani sapienti, un filo sottile. La sua arte ci trasporta in luoghi onirici o antichi, ricchi di emozioni interiori, che affondano le proprie radici nelle origini del cosmo  fino alla coscienza del contingente. Andrea instaura un dialogo diretto con chi si pone innanzi alle sue opere, alla ricerca di un intimo stupore, colto nell’essenza dell’attimo fugace, in grado di rinnovare il suo senso emozionale ad ogni nuova lettura. Con la sua arte è in grado di far rivivere in noi il lato più sottile delle cose, per trarne una chiave di lettura altra ed insolita, alla ricerca dell’elevazione del se più intimo e...
Leggi tutto

TRA FIGURAZIONE E SURREALISMO

PROF. SANDRO SERRADIFALCO - CRITICO, SAGGISTA ED EDITORE

I lavori di Andrea Prandi, tra figurazione e surrealismo, sono il risultato dell'elaborazione di un linguaggio che risulta personale e innovativo. I suoi quadri presentano scorci di umanità, un'umanità collocata nell'universo e di cui egli indaga, rimanendone affascinato, il mistero della sua origine. Il nostro mondo e l'universo in cui siamo collocati, vengono descritti in modo realistico, ma allo stesso tempo in modo ludico e ironico come per invitare l'osservatore ad una riflessione sul senso della nostra esistenza. Sembrano immagini rubate ai sogni caratterizzate da colori intensi e brillanti: l'artista dimostra padronanza del dettaglio, riproducendo ogni singolo elemento con precisione, con ironia e creatività, Andrea Prandi stimola l'osservatore alla ricerca dei significati nascosti tra le trame della narrazione visiva.
Leggi tutto

“L’EMOZIONE DI UN ATTIMO ATTRAVERSO UN SOLO ISTANTE… L’OPERA D’ARTE.”

DOTT.SSA AZZURRA IMMEDIATO – CRITICO E STORICO DELL’ARTE

Attraverso queste parole, l’artista Andrea Prandi si presenta. In modo aforistico, in un certo qual modo, per mezzo di pochi e significativi termini, esprime, con un concetto, l’essenza della propria volontà artista. Ma come si cattura l’emozione di un istante? Qual è il modo, il linguaggio, il medium più adatto a cristallizzare ed eternare un momento di vita esperito, un pensiero, un sentimento? Non è semplice decidere, scegliere perché, in verità, non esiste un unico modo. L’arte, che ha l’incredibile potere di travalicare tempo e spazio, permette di giungere all’essenza della vita mediante forme diverse. In tale eclettismo ontologico, si inserisce pienamente l’intera parabola artistica di Andrea Prandi, il quale, sin dalla sua formazione, ha creato per sé un bagaglio culturale estremamente poliedrico, che spazia dalla pittura alla scultura, all’illustrazione, ma continua con l’arte digitale, il design mentre in parallelo percorre la strada della sceneggiatura e della regia. Tale molteplicità la...
Leggi tutto

IL GIOVANE SKYWALKER

PROF. GIORGIO SCARATO - ARTISTA E ILLUSTRATORE INTERNAZIONALE

Andrea Prandi ha frequentato per diversi anni la mia officina; egli è persona dotata di irrefrenabile fantasia e di grande voglia di raccontare. Questa fervida attività intellettuale l’ha portato a frequentare universi diversi, voli pindarici, linguaggi artistico espressivi in apparente contraddizione. Mi è piaciuto e mi piace viaggiare con il giovane Skywalker.
Leggi tutto

NELL’EMOZIONE DI UN ATTIMO

DOTT.SSA ENRICA PASQUA - CRITICO E STORICO DELL'ARTE

Anime, dipinti, installazioni, illustrazioni… tutto questo è andrea prandi, un vero e proprio big bang ed universo di capolavori partoriti da un’artista decisamente poliedrico ed eclettico che gioca ed abilmente inventa innumerevoli espressioni artistiche di natura diversa, sia nell'essenza che è pensiero puro, come nella forma che è linguaggio dell’arte. Visioni “spaziali” e quasi magiche invadono il suo repertorio e la passione per il mistero, che ne è sottesa, costella quasi tutte le opere rendendole ancora più suggestive. L’importanza per l‘ignoto e il non detto prende il sopravvento nella serie “i misteri dell’universo” dedicata ad uno dei simboli e monumenti più importanti e studiati della storia, le piramidi, affiancati da opere scultoree e pittoriche che approfondiscono le grandi domande dell’uomo. Big bang, sistema, origine, angelo o demone realizzati con materiali e tecniche profondamente diverse, parlano, tuttavia, lo stesso linguaggio, comunicano la stessa intenzione di svelare i grandi misteri della vita....
Leggi tutto

IN UN MONDO DI SOGNI

STEFANIA ZAGO - GIORNALISTA E CRITICO DELL'ARTE

“Sono convinto che la vita sia molto più magica di quanto siamo abituati a pensare”. Queste le parole con le quali mi ha accolto il giovane artista eclettico nel suo atelier. Entrare nel suo studio è un’esperienza unica, da sperimentare, è come addentrarsi in un mondo di sogni. In tempi difficili come questi che stiamo vivendo, i sogni ci servono per ripartire e costruire il futuro che sta davanti a noi. Andrea è artefice dei propri sogni e per realizzarli fa uso di tutti i mezzi artistici di cui dispone, nonché della sua inesauribile fantasia, energia creativa e capacità comunicativa. La sua arte spazia dalla pittura su tela, al fumetto, alla sceneggiatura, alla fotografia, all’illustrazione, alla realizzazione di elementi d’arredo. Le sue opere, siano esse sculture o tele, sono completamente investite dallo spirito dell’artista, parlano un linguaggio profondo per suggerire sentimenti, emozioni e dialoghi tra l’autore e lo spettatore. La...
Leggi tutto