04/05/2017

L’opera di Andrea Prandi, “L’Anima in Fiore”, sará esposta nel Padiglione Guatemala alla 57.Biennale di Venezia.

Da venerdì 13 maggio a domenica 26 novembre

nel Palazzo Albrizzi-Capello

(Cannareggio 4118 – 30121, Venezia)

L’artista scaligero parteciperà con la sua installazione “L’Anima in Fiore” alla mostra rappresentativa del Padiglione Guatemala intitolata “La Marge” su invito del curatore Daniele Radini Tedeschi.

 

Andrea Prandi, in qualità di artista internazionale, è stato chiamato a riflettere sul tema della rassegna artistica “La Marge”, ovvero il margine, “l’orlo estremo di una superficie, il luogo di congiunzione tra due regni della materia differenti, sempre contaminato, ambiguo, morboso”, come è stato definito dal curatore del Padiglione.

All’interno della mostra, costruita attraverso un percorso sacro simile a quello degli antichi templi a pianta centrale, sarà possibile ammirare l’installazione “L’Anima in Fiore”: in essa, la marge è lo stato di cambiamento da bimbo interiore ad adulto, ma anche esperienza, presa di coscienza della propria anima. L’unica via per valicare questa barriera, costituita dalla frustrazione di non riuscire a realizzare se stessi, non è abbatterla, bensì proiettarsi verso la propria interiorità per cercare le risposte.